Trasduttori

Strumenti di misura e sensori
Strumenti di misura e sensori

Trasduttori

Il trasduttore è un dispositivo di qualsiasi genere destinato a convertire una grandezza fisica in un”altra alterando alcune delle caratteristiche che la identificano. Talvolta il termine “trasduttore” è utilizzato come sinonimo di “sensore”, sebbene nella terminologia tecnica i due termini abbiano significati differenti. I trasduttori presentano una grandezza (o segnale) in entrata e una grandezza (o segnale) in uscita. La grandezza in uscita varia al variare della grandezza in ingresso ed è legata a essa mediante una funzione matematica più o meno complessa, chiamata caratteristica del trasduttore o funzione di trasferimento del trasduttore: conoscendo la funzione di trasferimento e la grandezza in uscita è quindi possibile conoscere il valore della grandezza in ingresso e viceversa. 


Trasduttori lineari LVDT

Il trasduttore di spostamento induttivo, noto anche come LVDT, è un dispositivo elettromagnetico usato per la misura di piccoli spostamenti. Il trasduttore LVDT presenta elevate precisioni e ripetibilità anche in condizioni di lavoro gravose ed in presenza di contaminanti. I trasduttori di posizione e spostamento sono robusti ed affidabili, assicurano una lunga vita operativa. Offrono campi di misura compresi tra 0,2 e 10 mm. Sono disponibili versioni economiche, miniaturizzate, pressurizzate, con tastatore a molla, con o senza elettronica incorporata.


Il trasduttore è realizzato mediante un tubo composto da tre avvolgimenti disposti con assi paralleli e con all’interno un nucleo cilindrico ferromagnetico mobile. L’avvolgimento centrale è detto primario e gli altri due secondari: quello primario è collegato ad un generatore di tensione AC, ai capi dei secondari invece si misura la tensione d’uscita.


Quando il nucleo è al centro, la tensione indotta sugli avvolgimenti secondari, essendo questi avvolti in senso discorde è uguale ma opposta, di modo che il segnale di tensione misurato sia praticamente nullo. Allo spostarsi del nucleo, invece, le mutue induttanze cambiano, e a seconda che si sposti a sinistra o a destra risulterà maggiore l’accoppiamento induttivo con il secondario rispettivamente di sinistra o destra. Di conseguenza il segnale in uscita varierà proporzionalmente allo spostamento del nucleo.L’LVDT è un trasduttore molto sensibile in grado di misurare spostamenti dell’ordine anche di millesimi di millimetro.


Trasduttori lineari digitali

I trasduttori lineari digitali consentono il rilevamento di dimensioni di particolari in lamiera stampati, tranciati, imbutiti o saldati con estrazione delle informazioni geometriche o dimensionali.

Con i trasduttori lineari consentono anche la misura di angoli, distanze, aperture, posizioni per verificare la corretta esecuzione delle lavorazioni oppure come preparazione alle operazioni di saldatura e assemblaggio.

Il confronto con il modello matematico per la determinazione di quote di controllo consente la determinazione della condizione di conformità o di non conformità. Applicazioni tipiche sono su isole robotizzate , su assi cartesiani oppure in isole di montaggio automatiche.




NAV0130 – Copyright by INNOVACHECK – RODER SRL 2003-2022 – Ultimo aggiornamento 2022-08-30 20:11:08



Rispondi